ESERCIZIO DI ACCONCIATORE, ESTETISTA, TATUATORE, PIERCING - Comune di San Mauro Pascoli (FC)

guida ai servizi - Comune di San Mauro Pascoli (FC)

ESERCIZIO DI ACCONCIATORE, ESTETISTA, TATUATORE, PIERCING

Responsabile del procedimento: Zavagli Eleonora 0541936023
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Attività economiche - turismo - commercio (E-mail:commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it

  • Responsabile dell'ufficio: Eleonora Zavagli (tel 0541936023)
  • Assessore di Riferimento: Stefania Presti
  • Dirigente di riferimento: Rossano Tintoni (Tel.0541936008)
    E-mail:rossano.tintoni@comune.sanmauropascoli.fc.it
  • Telefono: 0541936023
  • Email: eleonora.zavagli@comune.sanmauropascoli.fc.it
  • Contatti:
    Piazza Mazzini, 3 Piano terra
    Fax: 0541.933350
    Email: commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it
  • Operatori: Eleonora Zavagli
  • Orari:
    Dal 01.10 al 31.05 da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 13.00 - martedì anche dalle 15.00 alle 16.30 - Dal 01.06 al 30.09 da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00
  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Attività economiche - turismo - commercio (E-mail:commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it

  • Responsabile dell'ufficio: Eleonora Zavagli (tel 0541936023)
  • Assessore di Riferimento: Stefania Presti
  • Dirigente di riferimento: Rossano Tintoni (Tel.0541936008)
    E-mail:rossano.tintoni@comune.sanmauropascoli.fc.it
  • Telefono: 0541936023
  • Email: eleonora.zavagli@comune.sanmauropascoli.fc.it
  • Contatti:
    Piazza Mazzini, 3 Piano terra
    Fax: 0541.933350
    Email: commercio@comune.sanmauropascoli.fc.it
  • Operatori: Eleonora Zavagli
  • Orari:
    Dal 01.10 al 31.05 da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 13.00 - martedì anche dalle 15.00 alle 16.30 - Dal 01.06 al 30.09 da lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.00
Cos'è: Si intende per attività professionale di acconciatore, l'esecuzione di trattamenti e servizi volti a migliorare, mantenere e proteggere l'aspetto estetico dei capelli, compresi i trattamenti tricologici complementari che non implicano prestazioni di carattere medico, curativo o sanitario, nonché il taglio e il trattamento estetico della barba e ogni altro servizio inerente o complementare.
Si intende per attività professionale di estetista l'attività comprendente tutte le prestazioni ed i trattamenti, compresi quelli abbronzanti, compresa l'attività di trucco semipermanente, eseguiti sulla superficie del corpo umano il cui scopo esclusivo o prevalente sia quello di mantenerlo in perfette condizioni, di migliorarne e proteggerne l'aspetto estetico, modificandolo attraverso l'eliminazione o attenuazione degli inestetismi preesistenti.
Si intende per attività di tatuatore l'attività inerente all'inserimento di pigmenti anche di diverso colore nel derma con lo scopo di creare un effetto decorativo permanente sulla pelle.
Si intende attività di piercing l'attività inerente all'inserimento cruento di anelli metallici di diversa forma e fattura o altri oggetti in varie zone del corpo.
I locali adibiti a tale attività devono possedere i requisiti previsti dal Regolamento edilizio comunale e dal vigente regolamento comunale per l'attività di acconciatore ed estetista, tatuatore e piercing.
Non è ammesso l'esercizio dell'attività di acconciatore, estetista, tatuatore e piercing in forma ambulante o di posteggio.
Modalità di Attivazione: segnalazione
Come si richiede : L'avvio delle attività, il subingresso, il trasferimento di sede, le variazioni, nonché le cessazioni delle attività, avviene tramite segnalazione certificata. La comunicazione presentata dal richiedente ha effetto immediato. La modulistica da utilizzare è reperibile nella piattaforma telematica regionale ACCESSO UNITARIO .
Riferimenti legislativi (Normativa): Legge n. 174/2005 - Disciplina dell'attività di acconciatore; Legge n. 1/1990 - Disciplina dell'attività di estetista; Legge n. 443/85 - Legge quadro per l'artigianato; D.Lgs. n. 59/2010 - Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno.
Modalità di attivazione degli strumenti di tutela in favore dell'interessato 1
Note: Essere proprietario o avere ad altro titolo la disponibilità del locale; Essere iscritto al Registro delle Imprese Artigiane tenuto dalla Camera di Commercio o, qualora si tratti di imprese non artigiane, al Registro Ditte tenuto dalla Camera di Commercio; Essere in possesso di abilitazione professionale; I locali devono avere i requisiti previsti dal Regolamento edilizio comunale e dal vigente regolamento comunale in materia.
Pubblicato il 
Aggiornato il